giovedì 28 gennaio 2010

Frappe o chiacchiere

In umbria le chiamiamo frappe, in altre regioni chiacchiere, cenci, bugie….. ma comunque le si chiami sono il dolce tipico di carnevale, ricoperte di zucchero a velo, non possono mancare nelle feste in maschera che vengono organizzate in questo periodo dell’anno, anche perché piacciono a tutti grandi e piccoli!
Ormai da anni seguo questa ricetta, restano croccanti anche uno o due giorni dopo averle fritte. Provatele!


Frappe o chiacchiere
Ingredienti per 6 persone
450 g di farina
50 g di burro
3 uova
4 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di limoncello
mezzo cucchiaio di liquore all’anice
la buccia grattugiata di un limone
un pizzico di sale

olio di oliva per friggere
zucchero a velo

Procedimento
Su un piano di lavoro disponiamo la farina a fontana, aggiungiamo al centro il burro ammorbidito, le uova, lo zucchero, i liquori, la buccia grattugiata del limone ed il sale.

Lavoriamo l’impasto con le mani fino ad ottenere un impasto sodo, liscio e non appiccicoso.
Copriamo l’impasto con un canovaccio e lasciamolo riposare per almeno mezz’ora.

Stendiamo l’impasto con il matterello (io ho usato la macchina per pasta) fino ad ottenere una sfoglia di spessore 1-2mm. Con una rotella dentellata ricaviamo tanti piccoli rettangoli a cui faremo uno o due tagli all’interno.

In una padella scaldiamo l’olio di oliva, quando è ben caldo gettiamo nell’olio i rettangoli uno ad uno. Giriamo le frappe in modo che diventino dorate da entrambi i lati.

Con un mestolo forato scoliamo le frappe man mano che diventano dorate. Poggiamole quindi sulla carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso. Spolverizziamo con lo zucchero a velo e serviamo.


Sono buonissime così, ma se volete dargli ancora più sapore lasciate cadere sulle frappe già zuccherate, con l’aiuto di una forchetta, delle gocce di alchermes rosso. Sono ancora più buone!

Condividi su FACEBOOK, TWITTER oppure stampa questo post:
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter

1 commento:

Antonella ha detto...

Carnevale è alle porte quindi proverò a fare queste chiacchiere:-)