mercoledì 10 marzo 2010

Cernia grigliata al rosmarino

Premetto che fino a qualche anno fa non mangiavo pesce, un po’ perché ero prevenuta, un po’ perché preferisco la carne e la cacciagione. Poi pian pianino ho iniziato ad apprezzare anche il pesce (anche se non mangio pesce crudo, non mangio pesce che ha tentacoli …mi fanno impressione!) ed anche a cucinarlo…
Questa ricetta me l’ha suggerita mia zia Giulia e mi piace talmente tanto che d’inverno, quando il camino è acceso, finisco per cucinare la cernia sempre così.

La ricetta è semplice, facile da realizzare ed il risultato è ottimo… una croccante crosticina che avvolge un tenero filetto di cernia, per nulla secco, il tutto accompagnato da un piacevole profumo di rosmarino e limone!

Cernia grigliata al rosmarino
Ingredienti per 4 persone
4 filetti di cernia (circa 800 g, oppure 2 filetti grandi da dividere a metà)
80 g di pane grattato
2 limoni
8 cucchiai di olio di oliva
sale
10-12 rametti di rosmarino

Procedimento
Dopo aver passato i filetti di cernia sotto l’acqua, posizioniamoli su di un piatto di portata sufficientemente grande, irroriamo entrambi i lati dei filetti con il succo di un limone. Lasciamo insaporire per un paio d’ore.


Passiamo quindi la cernia nel pane grattato in modo tale che i filetti siano perfettamente coperti, saliamo da entrambi i lati.

Disponiamo su una graticola qualche rametto di rosmarino precedentemente lavato ed asciugato, servirà a non far attaccare la cernia e allo stesso tempo ad insaporirla.

Disponiamo i filetti di cernia sopra al rosmarino in modo che non si sovrappongano, copriamo con altri rametti di rosmarino e chiudiamo la graticola.

Mettiamo la graticola sulla brace, la brace deve essere sufficiente per cuocere senza bruciare la cernia.

In un piatto prepariamo un miscuglio di olio e succo di mezzo limone, con una forchetta sbattiamo il tutto molto bene.

Di tanto in tanto giriamo la graticola e con l’aiuto di una forchetta lasciamo cadere sulla cernia, in modo uniforme e su entrambi i lati, delle gocce di olio-limone…. in questo modo si formerà una croccante crosticina!
La cernia deve cuocere lentamente, senza bruciare, alla fine deve aver un bel colore dorato.

A fine cottura, togliamo la graticola dalla brace, apriamola ed eliminiamo i rametti di rosmarino, quindi disponiamo la cernia su di un piatto da portata ed irroriamo con altro olio-limone, serviamo con uno spicchio di limone.

Ecco un primo piano della crosticina croccante…..
Se non avete il camino potete cuocere la cernia al forno, mettendola in una teglia ricoperta con carta da forno con i rametti di rosmarino sopra e sotto, girando di tanto in tanto e seguendo il procedimento descritto, irrorando un pò più spesso con olio e limone per evitare che secchi troppo!

Condividi su FACEBOOK, TWITTER oppure stampa questo post:
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter

Nessun commento: