mercoledì 14 luglio 2010

Fiori di zucca fritti

In questo periodo dell’anno non si possono non mangiare i fiori di zucca fritti!
Io li adoro… serviti caldi sono un ottimo antipasto, ideali per un buffet estivo. 
Normalmente ne preparo un po’ ripieni di acciughe e pecorino (o semplicemente acciughe e mozzarella) e un po’ semplici, senza ripieno, per accontentare i gusti di tutti i commensali! 
Provateli con il ripieno di acciughe e pecorino, vedrete come il pecorino si scioglierà e renderà insieme alle acciughe i fiori ancora più saporiti e gustosi!
Fiori di zucca fritti
Ingredienti per 24 fiori di zucca fritti (12 ripieni e 12 no)
24 fiori di zucca

- per la pastella
7 cucchiai colmi di farina
5 cucchiai di birra (o vino bianco)
11 cucchiai di acqua
sale
mezzo cucchiaino di lievito istantaneo per torte salate

- per il ripieno
6 filetti di acciughe
60-80 g di pecorino romano

olio di oliva per friggere

Procedimento
Prepariamo la pastella. In una ciotola mettiamo la farina, il lievito e il sale, aggiungiamo un po’ alla volta l'acqua e la birra facendo in modo che non si formino grumi. La pastella non deve essere né troppo liquida né troppo densa. Dopo aver mescolato molto bene mettiamo la pastella in frigorifero per almeno un‘ora (la pastella deve essere fredda così i fiori saranno avvolti da una crosta croccante).

Puliamo i fiori di zucca. Apriamo delicatamente il calice e togliamo il pistello (se è di piccole dimensioni io lo lascio), tagliamo il gambo e con un coltello raschiamo le parti spinose, laviamo i fiori in acqua fredda sia dentro che fuori e mettiamoli a scolare.

Dividiamo a metà i filetti di acciughe in modo da ottenere 12 pezzi di acciuga, tagliamo il pecorino in modo da ottenere 12 cubetti. Prendiamo ogni fiore e riempiamolo con alice e pecorino. Chiudiamo il fiore cercando di intrecciare i petali così il ripieno non uscirà durante la frittura. Riempiamo così 12 fiori di zucca.

Mettiamo in una padella abbondante olio di oliva e riscaldiamolo.
Prendiamo un ‘fiore ripieno’ per volta, immergiamolo nella pastella, facciamo scolare la pastella in eccesso, versiamo quindi il ‘fiore ripieno’ nell’olio caldo, friggiamo per 4-5 minuti.

Con un mestolo forato scoliamo i fiori man mano che diventano dorati da entrambi i lati. Poggiamoli quindi sulla carta assorbente per eliminare l’unto in eccesso, conserviamoli in forno caldo (spento con sportello semiaperto) finché non avremo finito di friggere.

Terminato di friggere i ‘fiori ripieni’ aggiungiamo alla pastella un cucchiaio di acqua, mescoliamo bene, passiamo ogni fiore non ripieno nella pastella e friggiamolo come indicato sopra.

Serviteli caldi e buon appetito!

Condividi su FACEBOOK, TWITTER oppure stampa questo post:
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter

Nessun commento: